Home |  La Rivista |  Osservatorio |  Numeri precedenti |  Pubblicazioni |  Eventi |  Newsletter |  Pubblicità

c1
  Federalismi - Autonomia, indipendenza e poteri “decisori” degli organi di garanzia statutaria, con particolare riferimento alla Commissione garante della Lombardia.
Direttore Prof. Beniamino Caravita di Toritto
 
c2

      segui federalismi.it su Twitter  Fb
  
stato » dottrina   Sommario del 21/03/2012 - Nr.6 - Anno 2012  

Autonomia, indipendenza e poteri “decisori” degli organi di garanzia statutaria, con particolare riferimento alla Commissione garante della Lombardia.

Enzo Balboni, Leonardo Brunetti (15-03-2012)

La maggior parte dei nuovi Statuti regionali prevede, accanto agli organi regionali di cui agli artt. 121 e, oggi, 123, co. 4, Cost., la presenza di organismi di garanzia statutaria, variamente denominati, cui vengono affidati compiti di natura diversa. Non è, quindi, né semplice né immediato delineare in maniera chiara e completa quali funzioni, tali organi, pur sostanzialmente consultivi, possano essere concretamente chiamati a svolgere negli specifici ordinamenti regionali che li prevedono. In primo luogo, appare utile chiarire – per così dire, “in negativo” – quali attività o funzioni, tali Consulte o Commissioni garanti (comunque denominate) non possano nemmeno in astratto porre in essere: dai sogni e dalle locuzioni verbali attualmente in uso va tolto, dunque e anzitutto, il troppo e il vano. Esse, infatti, non sono né potranno essere considerate, allo stato e per le ragioni che si esamineranno di seguito, alla stregua di piccole Corti costituzionali regionali, come in passato da alcuni studiosi auspicato. Esse non svolgono, né possono svolgere, cioè, una funzione di controllo di legittimità statutaria della normativa regionale, come la Corte costituzionale ha ormai ben chiarito. Nella sent. n. 200 del 2008, la Corte costituzionale ha, infatti, a chiare lettere affermato che “[o]gni valutazione sulla legittimità di atti, legislativi o amministrativi, successiva alla loro promulgazione o emanazione è estranea alla sfera delle attribuzioni regionali”, essendo riservata agli organi giudiziari statali o alla Corte stessa... (segue)



Autonomia, indipendenza e poteri “decisori” degli organi di garanzia statutaria, con particolare riferimento alla Commissione garante della Lombardia. - stato - dottrina - Preleva il Documento integrale


  Condividi questo documento


Il presente documento non è riproducibile su altri siti senza la previa autorizzazione scritta della Direzione della Rivista, in assenza della quale sono esclusivamente consentiti i link.


Documenti correlati
» La Città metropolitana di Reggio Calabria
Francesco Manganaro (28-07-2014)
» Sistemi di tutela amministrativa forti e sistemi di tutela amministrativa deboli: il paradosso italiano e quello francese.
Luigi Viola (23-07-2014)
» Il biennio di permanenza in servizio dei professori universitari alla luce della giurisprudenza costituzionale e amministrativa; in particolare, la peculiare posizione dei docenti di materie cliniche
Paolo De Angelis (23-07-2014)
» Il diritto all'interpretazione e alla traduzione: a proposito del D. Lgs del 4 marzo 2014, n. 32
Anna Iermano (22-07-2014)
» Intervento in tema di decretazione d'urgenza, 19 giugno 2014
Claudio De Fiores (17-07-2014)
» Le novità dell’estate 2014 in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture
Rosanna De Nictolis (15-07-2014)
» Constitutions based on Shari'a Law. What consequences on the principle of non-discrimination? The Egyptian experience throughout the constitutional transition
Paula Mancini (14-07-2014)
» L’araba fenice africana: considerazioni sul never ending coup d’état negli Stati dell’Africa sub-sahariana
Ilenia Bernardini (14-07-2014)


gli articoli più letti negli ultimi sommari
sommario

n. 15/2014
 
» Decretazione d'urgenza e giurisprudenza costituzionale. Una riflessione a ridosso della sent. n. 32 del 2014 della Corte Costituzionale
Franco Modugno (11-07-2014)
sommario

n. 14/2014
 
» Il federalismo fiscale: una riforma dimezzata? Stato della legislazione, problemi aperti e prospettive
Pasquale Lo Duca (09-07-2014)
» Il danno all'immagine della P.A. tra giurisprudenza e legislazione
Vittorio Raeli (09-07-2014)
» Il d.l. 24 giugno 2014 n. 90 e i suoi effetti sulla giustizia amministrativa. Osservazioni a primissima lettura.
Maria Alessandra Sandulli (27-06-2014)
sommario

n. 13/2014
 
» Immunità parlamentari. Cosa ho capito dall’esperienza di parlamentare
Stefano Ceccanti (25-06-2014)
» Contesto e prospettive delle energie rinnovabili in Italia: tra diritto e politica
Ginevra Cerrina Feroni (23-06-2014)
» Livello di protezione dei diritti fondamentali (fra diritto dell’Unione, convenzioni internazionali, costituzioni degli Stati membri) e dialogo fra le Corti.
Silvio Gambino (23-06-2014)
sommario

n. 12/2014
 
» Profili costituzionali del commissariamento delle Province nelle more di una riforma ordinamentale dell'ente intermedio
Giovanni Boggero, Andrea Patanè (10-06-2014)
» Città metropolitane e Consorzi di comuni in Sicilia. Sette note sulla L.r. n. 8 del 2014
Antonio Saitta (10-06-2014)
» L’attenzione sui diritti sociali, paradigma di un tempo
Giuseppe Laneve (10-06-2014)
sommario

n. 11/2014
 
» Le elezioni dei quattro vincitori e le possibili conseguenze nel futuro prossimo
Stefano Ceccanti (28-05-2014)
sommario

n. 15/2014
 
» Le novità dell’estate 2014 in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture
Rosanna De Nictolis (15-07-2014)
» Online il primo numero dedicato alla decretazione d'urgenza
FOCUS FONTI DEL DIRITTO (12-07-2014)
sommario

n. 11/2014
 
» La transizione italiana nella tornata elettorale europea del 2014
Alfonso Vuolo (20-05-2014)
» L'Europa al voto: le liste, i sistemi elettorali e i risultati nei 28 Stati dell'Unione
(21-05-2014)
   

archivio Normativa



la rivista | numeri precedenti | pubblicazioni | eventi | links | pubblicità | contatti | RSS::Really Simple Syndication feed RSS aggiungi ai preferiti | segui federalismi.it su Twitter  Fb

federalismi.it - Rivista Telematica
Registrazione al Tribunale di Roma numero 202/2003 del 18.04.2003
ISSN 1826-3534



La rivista non si impegna a pubblicare interventi non richiesti. I contributi inviati saranno valutati in forma anonima secondo le regole di referaggio della Rivista, dandone riscontro agli autori. Non si pubblicano contributi già apparsi in altre riviste telematiche o ad esse destinati. I contributi devono essere comunque inviati all'indirizzo redazione@federalismi.it


Valutazione scientifica dei contributi pubblicati in federalismi.it
Tutto il materiale pubblicato è copyright © federalismi.it.
E' vietata la riproduzione anche parziale.

Tutti gli articoli firmati sono protetti dalla legge 633/1941 sul diritto d'autore. federalismi.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Le foto presenti su federalismi.it sono state in larga parte tratte da Internet e, quindi, valutate di pubblico dominio.

Associazione sui processi di governo e sul federalismo
Via di Porta Pinciana 6, 00187 Roma
Partita IVA 06196041005


Società editoriale federalismi s.r.l.
Via di Porta Pinciana, 6 00187 Roma
Partita IVA 09565351005
amministrazione@federalismi.it
Direttore responsabile: Prof. Beniamino Caravita di Toritto

Comitato di direzione
Prof. Luisa Cassetti; Prof. Marcello Cecchetti;Dott. Renzo Dickmann;
Dott. Antonio Ferrara; Prof. Tommaso Edoardo Frosini;
Prof. Giulio M. Salerno; Prof. Annamaria Poggi; Prof. Maria Alessandra Sandulli;
Prof. Sandro Staiano.

Redazione
dott. Federica Fabrizzi (Redattore Capo);
dott. Fabio Giglioni; dott. Daniele Porena;
dott. Maria Grazia Rodomonte; dott. Alessandro Sterpa;
dott. Alfonso Vuolo.

Segreteria di redazione
dott. Simon Pietro Isaza Querini, dott. Andrea Luciani, dott. Eleonora Mainardi, dott. Umberto Ronga, dott. Alessandro Romani, dott. Federico Savastano, dott. Michela Troisi
E-mail: redazione@federalismi.it

Comitato scientifico || Comitato di referee

Powered by
http://www.contechnet.it
Execution time: 141 ms - Ip Address: 54.83.227.6