Log in or Create account

NUMERO 18 - 24/09/2008

 Trasformazioni dello Stato autonomico e riforma dello statuto del paese basco: tra rottura e 'accomodamento ragionevole'

Al compimento dei primi venticinque anni di vigenza dello Stato autonomico, in Spagna si affermò l’apertura di un processo di riforma del sistema autonomico, destinato ad avere grande importanza per le profonde trasformazioni implicate. Si trattava di accogliere nel sistema gli strumenti che rendessero possibile la soluzione dei problemi del nostro sistema autonomico, alla luce dell’esperienza dei suoi venticinque anni di sviluppo; elementi che non fu possibile introdurre nella Costituzione né negli Statuti di Autonomia a causa della mancanza di tradizioni e per l’ignoranza delle condotte seguite dal nostro sistema autonomico. Nella proposta di riforma non si trattava solamente di incorporare strumenti che permettessero la soluzione dei problemi funzionali del sistema autonomico, bensì, si mirava – almeno da parte di taluni – a dare un nuovo impulso alla distribuzione territoriale del potere, in modo da rafforzare il potere politico delle Comunità Autonome (CCAA) o, almeno, di alcune di esse.
La novità delle riforme statutarie avviate negli ultimi tempi consiste, appunto, nell’obiettivo di trasformare il proprio modello di Stato autonomico per come si era sviluppato fino a quel momento. La nuova fase di riforma viene connotata, in modo quasi completo, dal processo di riforma dello Statuto di autonomia della Catalogna, il cui modello sarà in gran parte seguito dalle altre Comunità.
Al momento della fondazione autonomica della Catalogna, immediatamente dopo la promulgazione della Costituzione, lo Statuto di autonomia di questa CA ha rappresentato l’esempio massimo raggiungibile dalle CCAA, con l’unica eccezione di alcune peculiarità del Paese Basco e della Navarra, in particolare per quanto concerne il sistema di finanziamento e per le altre questione relative alla protezione dei “diritti storici dei territori forali” stabilita nella Disposizione Addizionale Prima della Costituzione. Nella nuova fase, esso torna ad essere il modello di riferimento della nuova configurazione dello Stato autonomico, del nuovo tetto autonomico che si vuole realizzare.

(segue)



Execution time: 27 ms - Your address is 54.196.2.131