Log in or Create account

NUMERO 3 - 11/02/2009

 Le istituzioni surriscaldate e i pericoli della disidratazione

Il caso Englaro ha assunto una rilevanza istituzionale inusitata, coinvolgendo i supremi organi costituzionali in una polemica senza precedenti.
I fatti sono noti. Di fronte ad una sentenza della Corte di Cassazione (sentenza n. 21748 del 16 ottobre 2007), che autorizza, su istanza del tutore, l’interruzione dell’idratazione e dell’alimentazione artificiale con sondino nasograstrico ad Eluana Englaro, sulla base della sua irreversibile condizione di stato vegetativo e delle sue accertate convinzioni a non sopportare la persistenza di un simile trattamento, il Governo aveva deciso di emanare un decreto legge, atto a bloccare l’interruzione del trattamento in questione. Il Capo dello Stato aveva provveduto ad anticipare al Presidente del Consiglio che non avrebbe emanato il decreto in questione attraverso una missiva, inviata nel corso della riunione del Consiglio dei ministri, che ha tuttavia deliberato il decreto, poi bloccato dal diniego formale del Presidente della Repubblica... (segue)

+ Beniamino Caravita, Fermatevi, fermiamoci

+ DOSSIER: Caso Englaro
+ Caso Englaro: la lettera inviata dal Capo dello Stato al Presidente del Consiglio dei Ministri
+



Execution time: 39 ms - Your address is 23.20.129.162