Log in or Create account

NUMERO 4 - 24/02/2009

 Sfio o Kadima? La difficile scelta del Partito Democratico

Che un tempo lungo fosse necessario affinché il PD potesse “convincere milioni di esseri umani”, con una qualche enfasi di troppo, è stato affermato qualche giorno fa dal segretario uscente di questo partito, Walter Veltroni. Alla fine si è dimostrato un ennesimo errore di prospettiva.
Più che il tempo - che in ogni caso non si è dimostrato un buon alleato del PD – sono le sue strategie (politiche e di coalizione) a non aver convinto gli elettori. Almeno in apparenza. Da ultimo, tali strategie non hanno convinto gli elettori della Sardegna che erano chiamati a scegliere fra la indiscussa competenza, il positivo richiamo alla identità territoriale e una buona dose di entusiasmo politico di Renato Soru e le doti piuttosto ignote ai sardi del candidato alla presidenza regionale per il PdL, Ugo Cappellacci, sistematicamente oscurato (almeno dal punto di vista mediatico) dall’onnipresente Berlusconi. Il quale ha vinto nuovamente. Totò avrebbe detto “a prescindere”.

(segue)



Execution time: 40 ms - Your address is 54.198.2.110