Log in or Create account

NUMERO 11 - 03/06/2009

 Corte Costituzionale, Sentenza n. 159/2009, in tema di minoranze linguistiche

Udienza Pubblica del 10/02/2009, Presidente: AMIRANTE, Redattore: NAPOLITANO

Norme impugnate:
Artt. 6, c. 2°, 8, c. 1° e 3°, 9, c. 3°, 11, c. 5°, 12, c. 3°, 14, c. 2° e 3°, e 18, c. 4°, della legge della Regione Friuli-Venezia Giulia 18/12/2007, n. 29.

Oggetto: Minoranze linguistiche - Norme della Regione Friuli-Venezia Giulia - Disposizioni per la tutela, valorizzazione e promozione della lingua friulana - Obbligo per gli uffici dell'intera regione di rispondere in friulano alla generalità dei cittadini, nonché di effettuare in tale lingua la comunicazione istituzionale e la pubblicità; Diritto di usare la lingua friulana nei Consigli comunali e negli altri organi collegiali dei Comuni - Cittadini che non comprendono la lingua friulana - Possibilità che sia prevista la ripetizione degli interventi in lingua italiana ovvero il deposito contestuale dei testi tradotti in forma scritta; Possibilità per gli enti locali di adottare l'uso di toponimi anche nella sola lingua friulana con valore di denominazione ufficiale a tutti gli effetti; Apprendimento scolastico della lingua minoritaria - Necessità di una dichiarazione espressa della volontà di non volersi avvalere dell'insegnamento di tale lingua - Ritenuta imposizione alle istituzioni scolastiche dell'obbligo di impartire l'insegnamento; Garanzia dell'insegnamento della lingua friulana per almeno un'ora alla settimana per la durata dell'anno scolastico e previsione di modalità didattiche che assumono come modello di riferimento il metodo basato sull'apprendimento veicolare integrato delle lingue; Previsione che la Regione possa sostenere l'insegnamento della lingua friulana anche nelle istituzioni scolastiche situate nelle aree escluse dal territorio di insediamento della minoranza friulana.

Dispositivo: illegittimità costituzionale - non fondatezza
Atti decisi: ric. 18/2008



Execution time: 48 ms - Your address is 54.145.120.69