Log in or Create account

NUMERO 15 - 29/07/2009

 Quanti paesi contano dopo il G8?

L’assenza di un principio regolatore gerarchico è il principale elemento caratterizzante dei sistemi internazionali che, per tale ragione, vengono definiti “anarchici” e “decentrati”. Nonostante questa particolare qualità, al loro interno non si verifica nulla di simile al caos in quanto, pur in assenza di governo, a bilanciare le spinte centrifughe intervengono una serie di istituzioni e prassi condivise e legittimate, nonché un modello di relazioni tra le unità connotato da disuguaglianza, dipendenza e insicurezza. La politica internazionale, quindi, costituirebbe il risultato di una miscela di anarchia e società, che può essere definita «politica in assenza di governo».
Nel decennio 1989-1999 il mondo sembrava stesse assistendo all’imposizione spontanea di un ordine egemonico di cui gli Stati Uniti costituivano il vertice, mentre si avvicinava il momento in cui la storia, almeno per come era stata conosciuta in passato, sarebbe giunta al suo termine. Il biennio 1999-2001, tuttavia, ha segnato la rottura di quel ritmo che avrebbe portato l’umanità verso un periodo di pace, forse “perpetua”, ma non ha registrato lo sviluppo dei fattori destinati a sostenere la nascita di un nuovo ordine politico mondiale. La forma costitutiva del sistema internazionale risulta tradizionalmente composta dalla sua struttura e dalle unità interagenti al suo interno. La natura di queste ultime sembra più eterogenea che in passato a causa della contestazione non solo dell’esclusività degli Stati quali soggetti del sistema, ma soprattutto della loro effettività, in virtù dell’affermazione di attori sovranazionali e subnazionali di natura sia pubblica che privata. La situazione contingente non dovrebbe incidere sulla struttura, in quanto per la sua definizione risulterebbero irrilevanti sia la scomparsa di alcuni Stati quali entità economiche e militari che le difficoltà di un numero sempre più elevato tra questi nel relazionarsi con soggetti non-statali con un coefficiente di potere maggiore nei campi dell’hard power o del soft power.

(segue)



Execution time: 27 ms - Your address is 54.80.157.133