Log in or Create account

NUMERO 16 - 26/08/2009

 Le prime pronunce dei giudici amministrativi in materia di pratiche commerciali scorrette

Nel primo semestre del 2009 sono state depositate le prime sentenze su ricorsi presentati contro alcuni dei numerosi provvedimenti sanzionatori adottati dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in applicazione delle norme in materia di pratiche commerciali scorrette (d.lgs. 146/2007, che ha modificato gli artt. 20 e segg. del codice del consumo). 
I casi giudiziari in materia sono stati affidati sempre alla medesima sezione del TAR Lazio. Ciò dovrebbe contribuire a dare certezza giuridica ai destinatari della disciplina: la concentrazione del potere decisorio dovrebbe far sì che, con l’accumulo dei precedenti, la prevedibilità delle soluzioni divenga molto elevata. Proprio per questo suscitano tuttavia sconcerto alcuni contrasti interni alla giurisprudenza della prima sezione del tribunale amministrativo romano, che si sono manifestati in questa prima fase applicativa e che saranno segnalati nel corso della presente rassegna. C’è solo da augurarsi che questi contrasti siano rapidamente superati, mediante una rimeditazione dei problemi (nonché, probabilmente, con le indicazioni che verranno, fra non molto, dalle pronunce del Consiglio di Stato).

(segue)



Execution time: 41 ms - Your address is 54.80.157.133