Log in or Create account

NUMERO 18 - 23/09/2009

 Le nuove costituzioni balcaniche: paradigma individualistico o paradigma sociale

L’Europa conosce oggi molteplici modelli di Stato sociale: attraverso uno sguardo d’insieme, infatti, risulta possibile affermare che i diritti fondamentali contemplati nelle Costituzioni europee abbiano storicamente dato origine a due paradigmi: uno marcatamente sociale, rappresentato soprattutto dalla Costituzione italiana e da quella tedesca, e uno più individualistico e recente, individuabile, nella sua origine, nel modello della Carta di Nizza.
Quest’ultima costituisce il tentativo di ricognizione dei diritti “derivanti dalle tradizioni costituzionali e dagli obblighi internazionali comuni agli Stati membri” e ha preteso di porsi quale compendio fondamentale dei diritti riconosciuti ai cittadini europei. La Carta, firmata nel dicembre 2000 da una Commissione costituita da 62 elementi, in rappresentanza degli organi UE, dei Capi di Stato e di Governo e dei parlamenti nazionali, avrebbe dovuto costituire la Parte II della Costituzione dell’Europa unita, poi naufragata a seguito della bocciatura referendaria di Francia e Olanda del 2005.

 



Execution time: 45 ms - Your address is 54.146.50.80