Log in or Create account

NUMERO 19 - 07/10/2009

 La Grecia volta pagina: il Pasok di Papandreou stravince alle politiche del 4 ottobre

IL Partito socialista greco (Pasok) vince le elezioni politiche riportando una vittoria storica sulla Nuova democrazia (Néa Dimokratìa) di Kostas Karamanlis.
Con il 43,92% dei voti il Pasok ha ottenuto la maggioranza assoluta nella Boulì ton Ellinon (Parlamento) conquistando 160 seggi contro i 91 della Nd attestatasi sul 33,48%, mentre il Partito comunista greco (KKE) si conferma terzo partito con il 7,54% e 21 seggi, seguono la destra nazionalista e xenofoba (LAOS) di Iorgos Karatzaferis che con il 5,63% ottiene 15 seggi e la consapevolezza di aver saputo calamitare consensi trasversali attestandosi al quarto posto, infine, la sinistra (Siriza) che conquista 13 seggi con il 4,60% dei voti,  mentre i verdi non ce la fanno a superare la soglia di sbarramento del 3% che caratterizza il proporzionale corretto applicato alle elezioni politiche in Grecia e restano fuori dal Parlamento.
La Grecia cambia pagina e fa calare il sipario sulla Nuova democrazia, la cui dirigenza è stata negli ultimi mesi travolta da continui scandali finanziari che hanno costretto il 2 settembre scorso il Primo Ministro Karamanlis a recarsi dal Presidente della Repubblica, Karolos Papoulias, per informarlo della sua decisione di ricorrere al voto anticipato ''nell'interesse del paese'' e per chiedergli di sciogliere il Parlamento monocamerale.



Execution time: 145 ms - Your address is 54.198.2.110