Log in or Create account

NUMERO 21 - 04/11/2009

 L'Ottantanove in tre secoli. Riflessioni congiunte sulla rivoluzione francese, sulla Torre Eiffel e sul crollo del Muro di Berlino

Il tempo storico è costellato di avvenimenti che lavorano per lasciare tracce più o meno permanenti nell'immaginario collettivo. Quando gli avvenimenti sono particolarmente importanti, essi diventano un valido sostituto delle cronologie sociali, politiche o culturali che li contengono. Alcuni avvenimenti diventano datazioni, cioè cristallizzazioni di atomi di storia nella mente umana collettiva. Senza alcuna velleità numerologica, mi trovo a fare i conti con un trittico di date/avvenimenti che – valutati contestualmente – accendono curiosità intorno a coincidenze cronologiche, e si prestano ad analizzare la significatività della loro portata tentando di stabilire legami tra di loro. Mi riferisco in particolare alle seguenti date e ai seguenti avvenimenti:
 1789: presa della Bastiglia e inizio della Rivoluzione francese.
1889: varo della Torre Eiffel, primo monumento tecnico-scientifico
dell'industrialismo.
1989: abbattimento del Muro di Berlino e fine della Guerra Fredda.
 Vorrei approfittare delle coincidenze legate a ricorrenze secolari, mettendo a confronto
gli “iper-eventi” venuti a cadere nell'anno '89 di tre secoli successivi tentando di coglierne rimandi e fratture in un'unica tessitura. Al di là del divertissement cronografico e della suggestione dei numeri, il mio esperimento cerca riduzioni di complessità in direzione di una storia sociale e comunicativa adatta a letture di fasi lunghe dell'epoca denominata generalmente modernità.. (segue)



Execution time: 44 ms - Your address is 54.80.227.189