Log in or Create account

NUMERO 23 - 02/12/2009

 Jan Amos Comenius e la cittadinanza europea: Profili costituzionali

La presenza di un giurista ad un incontro dedicato al pensiero di Jan Amos Comenius in rapporto all’Europa potrà sembrare anomala. In effetti non ho titolo per intervenire nella discussione circa il contributo specifico che lo studioso ceco può recare all’idea d’Europa. Oltre al fatto di corrispondere al tanto cortese ed insistito invito del promotore principale di questo convegno “la Fondazione Jan Comenius” la mia presenza forse potrà giustificarsi se alcune delle considerazioni che mi appresto a svolgere possono trovare corrispondenza negli insegnamenti, nelle teorie e nelle esperienze che il pensatore ceco ha contribuito a diffondere nel pensiero europeo e nella cultura di alcuni popoli che oggi formano l’Unione.
In primo luogo l’Unione Europea, dunque la sovranazionalità che gli Stati europei, fino ad ora, sono stati disposti a concedere all’aggregato istituzionale e politico che così viene designato, ha avuto come fondamento quattro “libertà” collegate al mercato: la libera circolazione delle persone, delle merci, dei servizi e dei capitali al fine di consentire ai cittadini comunitari la libertà di circolazione e l’esercizio del diritto di stabilimento in qualsiasi Stato europeo. La vita di Comenio è stata contrassegnata dal peregrinare attraverso l’Europa: dalla nativa cechia alla Germania, al Regno Unito, alla Polonia e ai Paesi Bassi ove concluse il proprio percorso terreno. Come molti altri intellettuali che hanno impresso un’impronta sulla cultura occidentale Egli, dunque, è stato profondamente uomo europeo...
(segue)



Execution time: 152 ms - Your address is 54.198.221.13