Log in or Create account

NUMERO 25 - 30/12/2009

 Un'alternativa alla riduzione dei Comuni? La soluzione originale della Provincia autonoma di Trento

È ormai da tempo che tra i temi caldi della discussione politica italiana si è affermata la questione della necessità o meno di razionalizzare il quadro istituzionale sub-statale, da una parte, mediante l’eliminazione di enti, quali le Province, da più parti ritenute inutili e dispendiose, dall’altra, mediante l’accorpamento dei Comuni di piccoli dimensioni o, quantomeno, la gestione associata obbligatoria di parte delle loro funzioni.
L’ultima ipotesi menzionata è particolarmente controversa: a fronte di coloro che ritengono che un ridimensionamento dei Comuni produrrebbe il benefico effetto di ridurre le spese e garantire maggiore qualità ed efficienza dei servizi, si riscontra l’opinione contraria di coloro secondo i quali un accorpamento dei micro Comuni cancellerebbe irreversibilmente le identità municipali con le loro molteplici e tipiche specificità.
Nonostante i buoni propositi tramutatisi anche in alcuni tentativi di riforma (a partire dalla L. 142/1990), ad oggi ai proclami politici nella direzione di un accorpamento comunale non ha fatto seguito, a livello nazionale, un cambiamento realmente significativo...
(segue)



Execution time: 27 ms - Your address is 23.20.129.162