Log in or Create account

NUMERO 4 - 24/02/2010

 Barack H. Obama tenta la strada politica per fare propria nel Congresso la riforma sanitaria

Al buon esito della riforma sanitaria Usa sono venute meno tutte le previsioni favorevoli della vigilia. Sono saltate le scadenze, quelle che il presidente Barack H. Obama si era dato per approvarla. Non è stato conseguito il primo traguardo di fine 2009, così come quello del 31 gennaio 2010. Si profilano, pertanto, tempi molto più lunghi e innumerevoli difficoltà, sia all’interno del partito democratico che durante i lavori parlamentari che si terranno nei due rami del Congresso.
Tanti sono stati gli incidenti di percorso: l’ultimo, la perdita del seggio senatoriale, che era del compianto Ted Kennedy, nel Massachusetts ad opera del repubblicano Scott Brown.
 Quanto ai principi ispiratori della riforma, essi sono stati originariamente consacrati in cinque disegni di legge, di cui tre alla Camera Bassa e due a quella Alta. A fronte di questo, due testi approvati, rispettivamente, dalla Camera dei Rappresentanti e dal Senato. L’uno diverso dall’altro nei criteri fondamentali ed entrambi non propriamente rappresentativi delle idee del Presidente, che potrebbero essere riassunte in una assistenza sanitaria per tutti gli americani, ancorché disuguale, ma esigibile dall’intera popolazione. Un modo, questo, per “restituire” dignità e, quindi, il diritto alla salute ai 46/47 milioni di cittadini Usa abbandonati a se stessi.
 Nei precedenti sette articoli pubblicati su questa Rivista, spero di avere bene rappresentato l’excursus delle vicissitudini vissute, dentro e fuori dal parlamento americano, dalla proposta riformatrice di Obama, dalla sua idea di sanità. Un progetto nobile, stimolato dalla piena coscienza delle diversità assistenziali che affliggono una gran parte della popolazione statunitense - di quella completamente sprovvista di sicurezza socio-sanitaria - e che preoccupano anche quelli che vivono l’attuale insicurezza occupazionale, minacciata dall’economia globalizzata e dalla crisi del sistema finanziario... (segue)

+ Dossier America's Healthy Future Act of 2009



NUMERO 4 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 27 ms - Your address is 54.162.164.86