Log in or Create account

NUMERO 4 - 24/02/2010

 L’attività statutaria, legislativa e regolamentare della Regione Calabria nella VIII legislatura

E’ fatto oramai noto che la Regione Calabria, a seguito della sentenza di parziale accoglimento n. 2 del 2004 con cui la Corte Costituzionale si è per la prima volta pronunciata dichiarando parzialmente illegittimo uno Statuto approvato ai sensi del novellato articolo 123 della Costituzione, abbia reagito secondo l’iter prescritto dal suddetto articolo con l’adottare una nuova Carta statutaria. A fronte di ciò la Regione Calabria ha infatti provveduto, secondo quanto sancisce l’articolo 58 dello Statuto “con due deliberazioni successive adottate ad intervallo non minore di due mesi” (deliberazione del 6 maggio 2004 e deliberazione del 6 luglio 2004), alla definitiva approvazione, secondo il procedimento prescritto nella Costituzione, di un nuovo Statuto e alla sua relativa promulgazione con legge regionale del 19 ottobre 2004 n. 25. Lo Statuto inoltre, ai sensi dell’articolo 59 comma 6 viene pubblicato a fini notiziali nel Bollettino Ufficiale della Regione ed entra in vigore, dopo la promulgazione, il quindicesimo giorno successivo a quello della pubblicazione.
Prima di analizzare le caratteristiche e i principi fondamentali dello Statuto calabrese riteniamo opportuno sottolineare che dal momento della sua entrata in vigore sia in più occasioni stato sottoposto a modifiche ed integrazioni. Con la Legge Regionale del 20 aprile 2005 n.11 Integrazione della legge regionale 19 ottobre 2004 n. 25 “Statuto della Regione Calabria” il Consiglio Regionale a maggioranza assoluta dei suoi componenti ha inserito il comma 5 bis all’articolo 59 dello Statuto (norme transitorie e finali) disponendo la possibilità di aumentare il numero dei membri del Consiglio Regionale di cui all’articolo 15 dello Statuto stesso...
(segue)



NUMERO 4 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 29 ms - Your address is 54.224.168.206