Log in or Create account

NUMERO 11 - 02/06/2010

 Oltre il petrolio. Biologia sintetica la tutela dell'ambiente.

In un inserto dedicato alle nuove scienze del 2007, il quotidiano The Boston Globe osservò che la biologia sintetica era una scienza così nuova che neppure l’Università di Harvard offriva un corso ad essa dedicato. Il vuoto è stato presto riempito: un corso di biologia sintetica è stato inaugurato nell’autunno del 2008. Tuttavia, come spesso accade allorché si tratta di nuove discipline, i confini di questo insegnamento sono rimasti non ben definiti. In effetti, la BS ricomprende – secondo una delle definizioni più usate - le tecniche, proprie dell’ingegneria genetica, di aggiungere o sottrarre singoli geni ad un organismo, ma anche interventi di modifica dei processi di formazione delle cellule in modo da ottenere organismi predeterminati. C’è tuttavia nella biologia sintetica qualcosa di più e di diverso, e cioè l’insieme delle tecniche che permettono di creare – cioè produrre artificialmente - singoli geni all’interno di una determinata sequenza di DNA, i quali possono essere poi fissati all’interno di componenti più ampi ed inseriti nelle cellule all’interno dei propri cromosomi. In questo modo possono essere costruiti artificialmente organismi selezionati in modo da ottenere da questi ultimi... (segue)
 
 



Execution time: 40 ms - Your address is 54.198.2.110