Log in or Create account

NUMERO 19 - 20/10/2010

 Le pratiche commerciali scorrette: disciplina dell'atto o dell'attività?

In sede di impugnativa avverso talune decisioni dell’AGCM relative a pratiche commerciali scorrette (nel prosieguo anche PCS), il Giudice amministrativo ha di recente, in più occasioni, ed in maniera più o meno approfondita, affrontato la questione se il fatto costitutivo della “pratica commerciale”, rilevante ai fini della disciplina dettata dagli artt. 18 e seguenti cod. cons., possa consistere in un comportamento episodico ed occasionale del “professionista” (rectius: di persone che agiscono come esponenti, dipendenti o rappresentanti di un professionista, nel senso in cui tale espressione è recepita dal d.lgs. 2 agosto 146, n. 207 e per tale via dall’art. 18 cod. cons.), oppure debba acquisire la consistenza di un... (segue) 



Execution time: 40 ms - Your address is 54.156.92.243