Log in or Create account

NUMERO 21 - 17/11/2010

 A proposito della tutela della concorrenza: economia e diritto penale o economia di diritto penale?

La crisi — prima finanziaria, poi economica e infine sociale — che stiamo vivendo è certamente anche una crisi di regole: di inosservanza, disapplicazione, mancanza di regole. Ma non ci si può limitare al discorso sulle regole: giacché la crisi è anzitutto di valori.
Lo stesso problema delle regole deriva, in effetti, dalla mancanza di valori. In altri settori, il passaggio dalle regole ai valori è un fatto compiuto: si pensi soprattutto all’elaborazione sui diritti fondamentali, che esprimono i valori posti a base delle corrispondenti regole giuridiche. L’intero dibattito sui diritti fondamentali non è, in definitiva, che l’espressione della consapevolezza che le regole non rappresentano un mero “arredo tecnico” delle stanze dell’ordinamento, ma la traduzione e l’attuazione di valori.
Nel diritto dell’economia in generale questa ricerca dei valori fondamentali, posti a base delle regole, presenta maggiori difficoltà. Ciò perché l’economia ha sempre mirato a prospettive di autosufficienza e di autoregolamentazione del mercato, rifiutando regole esterne: valori come la trasparenza, la fiducia reciproca e il rifiuto del conflitto di interessi solo in tempi relativamente recenti, e non senza fatica, si sono affacciati sulla scena della disciplina... (segue)



Execution time: 40 ms - Your address is 54.146.50.80