Log in or Create account

NUMERO 22 - 01/12/2010

 Complementarità e competizione tra le Autorità indipendenti

Un confronto internazionale mostra con ogni evidenza che la legislazione antitrust di cui l’Italia si è dotata all’inizio dell’ultimo decennio del XX secolo, istituendo un’apposita autorità e dotandola di svariate, significative potestà, è assai tardiva non soltanto rispetto agli Stati Uniti d’America (dove essa esiste dal 1890), ma anche rispetto ad alcuni tra i principali partner europei.
Un aspetto meno evidente, ma certamente non meno importante, è che la tutela prescritta dalla legge è primariamente quella di tipo statico. La tutela, infatti, si esercita nei confronti delle intese o degli abusi di posizione dominante nei vari mercati dei beni finali. Minor rilievo, nel disegno complessivo della legge, ha la concezione dinamica della concorrenza, in forza della quale la competizione è promossa anche nei mercati delle merci che entrano – a vario titolo – nella promozione delle altre. Ciò riguarda, in particolare, una categoria di beni essenziali per il buon funzionamento delle moderne democrazie industriali, ossia le infrastrutture di rete (elettrodotti e ferrovie, gasdotti e dorsali di comunicazioni elettroniche)... (segue)
 
 



Execution time: 46 ms - Your address is 54.81.139.56