Log in or Create account

NUMERO 24 - 29/12/2010

 Corte Costituzionale, Sentenza n. 359/2010, in tema di disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero

(...) Questa Corte ha negato che «l’inserimento nella formula descrittiva dell’illecito della clausola “senza giustificato motivo” sia indispensabile al fine di assicurare la conformità al principio di colpevolezza di ogni reato in materia di immigrazione». Tale precisazione impone di valutare con particolare attenzione le fattispecie che si pongono a confronto. Nel caso oggetto del presente giudizio si deve osservare che, una volta inserita tale clausola in riferimento ad una data condotta, la circostanza che il «giustificato motivo» sia riscontrabile in plurime occasioni o venga in evidenza per la prima volta in seguito ad un successivo ordine, non muta la sua attitudine, a parità di condizioni, ad escludere la rilevanza penale del comportamento dell’inosservante. Se una particolare situazione è tale da giustificare il mancato allontanamento entro cinque giorni, non si vede perché la considerazione giuridica della stessa debba mutare radicalmente per il semplice fatto che la situazione permanga, si
ripresenti o insorga in occasione di un successivo ordine di allontanamento (...)



Execution time: 97 ms - Your address is 54.147.40.153