Log in or Create account

NUMERO 2 - 26/01/2011

 Brevi considerazioni sulla razionalizzazione dei sistemi maggioritari: il caso dell'Australia

L’Australia è una monarchia costituzionale, Stato federale indipendente composta da 6 Stati autonomi (Victoria, Queensland, Nuovo Galles del Sud, Australia Meridionale, Australia Occidentale e Tasmania), il Territorio del Nord e quello della capitale Camberra, ed appartenente al British Commonwealth of Nations.
L’influenza di questa organizzazione rispetto all’autonomia dello Stato si è ridotta a partire dall’approvazione, da parte del Parlamento britannico, del Commonwealth of Australia del 1901 e l’entrata in vigore, nello stesso anno, del Commonwealth of Australia Constitution Act, del 1° gennaio 1901,vera e propria costituzione dello Stato federale.
Il Capo dello Stato è il Sovrano del Regno Unito, localmente rappresentato dal Governatore generale, di nomina regia.
 Gli Stati e i due Territori hanno competenze normative residuali rispetto a quelle enumerate della Federazione, con clausola di supremazia del diritto federale, competenze esecutive e giurisdizionali tipiche degli Stati federali.
Importante è il Council of Australian Governments, sede del dialogo inter-istituzionale e per la cooperazione intergovernativa, composto dal Primo Ministro, dai Premiers dei singoli Stati e dai Chief Ministers dei due Territori... (segue)



Execution time: 26 ms - Your address is 23.20.129.162