Log in or Create account

NUMERO 5 - 09/03/2011

 Sulla valenza ricognitiva del decreto 'salva - leggi'. Prime riflessioni a margine di Corte Cost., sent. 1 dicembre 2010, n. 346

Con la sentenza 1 dicembre 2010, n. 346 la Corte costituzionale ha dichiarato inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell’art. 1, commi 1 e 2, del d.lgs. 1 dicembre 2009, n. 179 (“Disposizioni legislative anteriori al 1 gennaio 1970, di cui si ritiene indispensabile la permanenza in vigore, a norma dell’articolo 14 della legge 28 novembre 2005, n. 246”), nella parte in cui mantiene in vigore il r.d. 29 marzo 1923, n. 800 (Allegato 2, n. 190) convertito dalla l. 17 aprile 1925, n. 473 (Allegato 1, n. 182). 
In sintesi, la Provincia autonoma di Bolzano ricorrente lamentava che il d.lgs. n. 179/2009 (c.d. “salva-leggi”), nel disporre la “reintroduzione” o la “reviviscenza” nell’ordinamento del r.d. n. 800/1923 (“che determina la lezione ufficiale dei nomi dei comuni e delle altre località dei territori annessi”) dopo che esso era stato ricompreso nell’elenco degli atti legislativi destinati all’abrogazione ad opera dell’art. 2, comma 1, d.l. n. 200/2008, avesse provocato una lesione della competenza esclusiva della Provincia medesima in materia di toponomastica, come attribuita dalle norme dello Statuto speciale della Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol... (segue)



NUMERO 5 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 52 ms - Your address is 54.162.164.86