Log in or Create account

NUMERO 23 - 30/11/2011

 Profili di illegittimità di una mediazione civile obbligatoria 'purchessia'

La disciplina della mediazione civile, introdotta con il d.lgs. 4 marzo 2010, n. 28, è stata – da subito – investita da tanti e tali dubbi di legittimità costituzionale  da indurre, già solo per questo motivo, ad una riflessione sulla opportunità di introdurre, nel nostro sistema, strumenti alternativi di risoluzione delle controversie civili con carattere di generalità ed obbligatorietà. Quasi che, per quanto il sistema giudiziario italiano sia affetto da seri problemi che ne inficiano profondamente l’efficienza, la nostra società guardi con sospetto a soluzioni alternative che non siano altresì gestite da magistrati dotati di indipendenza istituzionalmente garantita. Si sono, così, lamentati, e solo per ricordare alcuni dubbi di legittimità costituzionale rilevati in dottrina: un vizio di delega con riguardo alla previsione della obbligatorietà, della condizione di procedibilità  e della mancanza di professionalità del mediatore; i maggiori costi che questo istituto comporta per le parti, minando il diritto alla tutela giurisdizionale, anche sotto il profilo della discriminazione fra le parti, gravando l’onere su chi abbia interesse alla soluzione della lite.... (segue)
 



Execution time: 39 ms - Your address is 54.156.82.247