Log in or Create account

NUMERO 24 - 14/12/2011

 Ripartire (anche) dalla giustizia

Il giorno 4 dicembre 2011 sarà ricordato nei libri futuri come quello di una svolta nella storia d’Italia, come lo sono stati per l’umanità il 12 ottobre 1492, il 14 luglio 1789, l’11 settembre 2001 e tanti altri? Ovviamente non possiamo ancora saperlo, ma possiamo già assumerlo simbolicamente come data nella quale è apparso evidente come la costituzione materiale del Paese sia cambiata. Prendiamo dunque atto che è mutata in sostanza - seppure non formalmente - la forma di governo, per l’intervenuta stabilizzazione, partita in realtà da tempo, di un ruolo incisivo del Capo dello Stato e per l’inversione del rapporto originariamente disegnato in Costituzione tra ruolo rispettivo delle Camere e dell’Esecutivo, nella nostra peculiare variante di parlamentarismo: oggi è da noi all’opera una versione contemporanea - attenuata dalla fiducia parlamentare e in un assetto che è comunque di carattere democratico - della “dittatura commissaria ad servandam Rem publicam”, nota ai Romani e teorizzata nuovamente nell’età di Weimar da Carl Schmitt... (segue)



Execution time: 41 ms - Your address is 54.198.221.13