Log in or Create account

NUMERO 18 - 26/09/2012

 Il risarcimento del danno per violazione di brevetto. Prime riflessioni aggiornate alla giurisprudenza Apple v. Samsung

Il processo di creazione di un sistema internazionale di tutela del brevetto è particolarmente complesso ed in evoluzione. Le proposte di armonizzazione delle discipline nazionali a livello internazionale sono determinate dalla continua crescita dell’importanza dei brevetti nel commercio mondiale e finalizzate alla riduzione dei costi di protezione e di attuazione. L’armonizzazione della disciplina sostanziale, invocata dal World Intellectual Property Organization (WIPO)è ancora incompiuta. Nell’agenda della Commissione europea la semplificazione è un work-in-progress, invocato per sostenere l’innovazione e la competizione in Unione Europea, in termini di mercato interno per i diritti di proprietà intellettuale tra gli Stati membri. Il testo finale della Proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio “relativo all’attuazione di una cooperazione rafforzata nel settore dell’istituzione di una tutela brevettuale unitaria”, 13.4.2011, COM(2011) 215 definitivo non crea un nuovo diritto di brevetto, mantenendo il sistema dello European Patent Office nel quadro della convenzione sul brevetto europeo. Pertanto, l’attuale sistema brevettuale nell’UE è complesso e comporta costi elevatissimi di attuazione e tutela giudiziale. Anche il modello statunitense di diritto del brevetto presenta problemi sostanziali, nella struttura e nell’enforcement, limiti che inducono a valutare un possibile declino del sistema, salvo radicale intervento sulla disciplina a livello internazionale... (segue)



Execution time: 40 ms - Your address is 54.224.187.45