Log in or Create account

NUMERO 5 - 06/03/2013

 Analisi dei risultati delle regionali nel Lazio

Gli scandali che hanno colpito la Regione Lazio e costretto alle dimissioni anticipate il Presidente uscente Renata Polverini hanno lasciato spazio all’affermarsi di un nuovo quadro politico. Rispetto alle precedenti competizioni elettorali che si erano definite tra le due candidate dei partiti maggiori e cioè Emma Bonino, leader radicale sostenuta dal centrosinistra e Renata Polverini esponente del centrodestra, la battaglia politica si è incentrata su quattro fronti contrapposti che hanno visto Nicola Zingaretti candidato alla presidenza per il centrosinistra, Francesco Storace per il centro destra, Davide Barillari per il movimento cinque stelle e, infine, Giulia Buongiorno per la lista Monti. Come noto alle regionali del 2010 a vincere è stato il centrodestra con Renata Polverini, che ottenne il 51,1% di consensi. Ad imporsi in questa competizione elettorale è stato invece il leader del centrosinistra Nicola Zingaretti con il 40,65% dei consensi, seguito da Storace con il 29,32% e da Davide Barillari che ottiene il 20,22% . Al di sotto delle aspettative, invece, i consensi dell’aspirante alla presidenza Giulia Bongiorno ferma al 4, 73%. Considerando il risultato raggiunto da Davide Barillari va rilevato come gli scandali della passata legislatura hanno pesato non solo sul buon risultato del centrosinistra ma anche su quello del Movimento cinque stelle da tempo impegnato nella battaglia contro gli sprechi e le malefatte della politica. Tuttavia a livello nazionale il successo del movimento stesso è stato di gran lunga maggiore rispetto alle regionali del Lazio, dato questo che permette di evidenziare come molti elettori laziali hanno optato per un voto disgiunto... (segue)



Execution time: 27 ms - Your address is 54.146.50.80