Log in or Create account

NUMERO 6 - 20/03/2013

 L’accesso alla giustizia contabile alla luce delle novità introdotte dal d.l. n. 174/2012 convertito dalla l. 213/2012. Problematiche inerenti al contributo unificato

La scarsità delle risorse – umane, materiali, finanziarie - è problema che affligge ogni comparto della Giustizia. Quanto alla Giustizia contabile, l’indipendenza e autonomia della Corte dei conti si esprimono anche nella spettanza di un potere regolamentare inerente all’organizzazione degli uffici e alla materia finanziario-contabile della struttura dei bilanci e della gestione delle spese (art. 4 della legge n. 20/1994, art. 3, comma 2, del decreto legislativo. n. 286 del 1999). Peraltro, tale autonomia di disciplina organizzativa, finanziaria e contabile non consente nemmeno alla Corte dei conti di essere immune dal problema della scarsezza delle risorse disponibili le quali, ad ogni modo, anche per la Corte, sono comunque di provenienza statale (nel bilancio dello Stato vi è un apposito capitolo) e dunque risentono delle ristrettezze finanziarie generali. Basti pensare ai dati inerenti agli organici. Su un organico di diritto di 611 Magistrati contabili, risultano coperti soltanto 427 posti (Relazione di inaugurazione dell’anno giudiziario 2013 del Presidente della Corte dei conti), risultando scoperto praticamente un terzo dell’organico... (segue)



Execution time: 39 ms - Your address is 54.145.124.143