Log in or Create account

NUMERO 14 - 10/07/2013

 Il nuovo potere di legittimazione a ricorrere dell’AGCM al vaglio del giudice amministrativo

Il potere di agire in giudizio attribuito dall’art. 21-bis della L. n. 287 del 1990 all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato interseca molteplici tematiche afferenti lo stesso ruolo delle Autorità amministrative indipendenti ed il loro inquadramento nell’ordinamento costituzionale. La rilevanza delle questioni incise è tale da far sì che lo svolgimento delle medesime risulti inconciliabile con il taglio schematico del presente articolo, il cui scopo è quello di esaminare la sentenza non definitiva del TAR Lazio, Roma, n. 2720/2013, cogliendone i punti di contatto con le principali tesi sviluppate dalla dottrina a margine dell’introduzione del menzionato art. 21 bis. L’analisi della pronuncia sarà incentrata sui due principali nuclei argomentativi, invertendo l’ordine di trattazione seguito dal giudice amministrativo: verrà assegnata priorità all’esame della questione di legittimità costituzionale per poi passare al vaglio le ulteriori censure di carattere processuale dedotte in giudizio... (segue)



Execution time: 42 ms - Your address is 54.80.146.251