Log in or Create account

NUMERO 17 - 28/08/2013

 Commettere un errore e non (avere la possibilità di) correggersi: ecco l’errore. Dalla materia elettorale nuovi spunti di riflessione sulla parità di genere, la fdg regionale ed il ruolo dei giudici

Non v’è dubbio che il tema della pari rappresentanza di genere negli organi pubblici, elettivi e di governo, più in generale nella gestione della cosa pubblica, sia stato sempre affrontato da un’unica prospettiva, quella del genere femminile, e in un’unica direzione, cioè quella della faticosa “rincorsa”di quest’ultimo sul genere maschile. Più che una scelta, come noto, si è trattato di una costrizione, di una necessità dettata dalla incontrovertibile evidenza dei fatti: l’assoluto monopolio del genere maschile, poggiatosi su una tradizione millenaria di matrice prima culturale ed antropologica che strettamente giuridica, ha iniziato ad essere messo in discussione, non certo scalfito, solo a partire dagli ultimi trent’anni... (segue)



Execution time: 42 ms - Your address is 54.145.117.60