Log in or Create account

FOCUS - Human rights N. 3 - 16/09/2013

 Corte costituzionale e controlimiti al diritto internazionale. Ancora sulle relazioni tra ordinamento costituzionale e Cedu

La sentenza della Corte 28 novembre 2012, n. 264, peraltro poco considerata in dottrina, ha conferito nuova attualità al tema dei controlimiti che il nostro ordinamento può opporre al diritto internazionale, facendo per la prima volta applicazione della maggiore tra le indicazioni messe a fuoco dalla stessa Corte nella giurisprudenza inaugurata con le sentenze 22 ottobre 2007, n. 348, e 24 ottobre 2007, n. 349, in applicazione del primo comma dell’art. 117 Cost., cioè la possibilità di non applicare singole norme di diritto internazionale in contrasto con l’ordinamento costituzionale italiano. La sentenza n. 264 non contiene altre novità di rilievo ma permette di riprendere in considerazione la giurisprudenza della Corte in materia, ripartendo dalle note sentenze del 2007. In quelle sentenze, ampiamente commentato in dottrinala Corte si era riconosciuta competente a sindacare la conformità del diritto internazionale, ove ritenuto violato dalla legislazione statale o regionale, rispetto all’ordinamento costituzionale interno, prima di procedere alla verifica della legittimità di tale legislazione ove impugnata per contrasto con l’art. 117, primo comma, Cost... (segue)

 



Execution time: 57 ms - Your address is 54.146.50.80