Log in or Create account

NUMERO 21 - 23/10/2013

 Il codice del processo amministrativo dopo il secondo correttivo.

Nel conferire la delega al Governo per il «riassetto della disciplina del processo amministrativo», la legge n. 69/2009 prevedeva la possibilità di apportarvi, entro due anni dall’entrata in vigore, «le correzioni e integrazioni che l’applicazione pratica renda necessarie e opportune». Il testo del codice del processo amministrativo (D.lgs. 2 luglio 2010, n. 104) è stato così corretto e integrato per la prima volta con il D.lgs. 15 novembre 2011, n. 195 (il c.d. primo correttivo) e, a un anno di distanza, con il D.lgs. 14 settembre 2012, n. 160 (il c.d. secondo correttivo). Gli interventi succedutesi nel primo biennio di applicazione del codice hanno però assunto un significato ulteriore rispetto alla mera precisazione o alla revisione formale delle disposizioni originarie. I due correttivi hanno rappresentato il tentativo di una più efficace risposta alle aspettative deluse dal testo del 2010, anche attraverso il recepimento di alcune fondamentali indicazioni della giurisprudenza dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, il cui ruolo è stato particolarmente attivo nel colmare le lacune maggiormente contestate al codice... (segue)



Execution time: 43 ms - Your address is 54.198.134.32