Log in or Create account

NUMERO 21 - 23/10/2013

 Sussidiarietà orizzontale e servizi pubblici locali dopo la sentenza della Corte costituzionale n. 199/2012: un rapporto difficile ma non impossibile

La disciplina italiana dei servizi pubblici locali, da sempre piuttosto tormentata, è stata protagonista, ancora in questi ultimi anni, di importanti trasformazioni, se non di veri e propri rivolgimenti, messi in atto in rapida successione dagli attori più diversi: basti pensare, limitandoci a ricordare le ultime vicende, che all’introduzione di quella che era stata salutata come una potenziale “svolta decisiva nella evoluzione del quadro normativo” – la disciplina di cui all’art. 23 bis, d.l. n. 112/2008 – è seguita, dopo pochi anni, la sua abrogazione per via referendaria; quindi, a distanza di pochi giorni, il suo sostanziale rispristino per via legislativa (rectius, mediante lo strumento della decretazione d’urgenza, con il d.l. n. 138 del 13.8.2011) e poi, ancora, l’annullamento di tale ultima disciplina da parte della pronuncia della Corte Costituzionale n. 199 del 2012. E tale decisione non è ancora l’ultimo atto, se si considerano gli interventi posti in essere, anche indirettamente, nell’ambito della più recente legislazione rivolta al contenimento della spesa pubblica (c.d. spending review)... (segue)



Execution time: 42 ms - Your address is 54.198.221.13