Log in or Create account

NUMERO 6 - 19/03/2014

 La sentenza della Corte costituzionale n. 24 del 2014 in materia di segreto di Stato

Con la sentenza n. 24 del 2014 della Corte Costituzionale, depositata il 13 febbraio scorso, giunge a conclusione la complessa vicenda concernente l’opposizione del segreto di stato sul caso del sequestro del cittadino egiziano, e Imam di Milano, Abu Omar. A prescindere, infatti, dall’esito del procedimento penale, di cui ora è stata nuovamente investita la Cassazione, la nuova pronuncia ha consolidato un quadro giurisprudenziale, già tracciato con numerose sentenze (su cui si veda oltre), che delinea con sufficiente chiarezza le sfere di competenza dei poteri dello Stato in relazione al tema del segreto, e definisce con nettezza i limiti entro i quali devono esercitarsi le rispettive prerogative. Sul tema era già intervenuta la sentenza n. 106 del 2009, a seguito di una prima serie di conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato, promossi dal Presidente del Consiglio nei riguardi di atti e provvedimenti della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano e del Giudice per le indagini preliminari del medesimo Tribunale, adottati nell’ambito del procedimento penale a carico del direttore e di altri funzionari del Servizio Informazioni e Sicurezza Militare (Sismi), in quanto asseritamente coinvolti nel sequestro, operato da agenti della CIA, del cittadino egiziano Abu Omar, nel febbraio del 2003... (segue)



Execution time: 43 ms - Your address is 54.80.157.133