Log in or Create account

NUMERO 11 - 28/05/2014

 Quali prospettive per l’integrazione politica in Europa dopo le elezioni?

L’interrogativo che dà spunto alle odierne riflessioni appare particolarmente pressante nell’attuale momento storico in cui sembra messo in gioco il futuro stesso dell’Unione, atteso che i recentissimi risultati elettorali danno, almeno in parte, confermate le cupe previsioni, che preannunciavano la formazione dell’Assemblea più antieuropeista della storia, per lo meno dal 1979, anno in cui, com’è noto, per la prima volta i deputati europei vennero eletti a suffragio diretto. Del resto, le indicazioni in tal senso erano molteplici e provenivano da più parti: dalle sollecitazioni ad abbandonare l’euro da parte di numerose forze politiche, anche italiane, che hanno fatto della controversa prospettiva di riconsegnare agli Stati la sovranità quantomeno monetaria uno dei cavalli di battaglia della propria campagna elettorale; alle ancora recenti elezioni amministrative francesi, che avevano già registrato un indubbio successo del partito della destra ultraconservatrice e nazionalista dei Le Pen, per definizione contraria al processo dell'integrazione politica, poi confermato in modo ancora più eclatante nella tornata elettorale europea... (segue)



Execution time: 33 ms - Your address is 54.224.187.45