Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio Città Metropolitane N. 1 - 28/07/2014

 Spunti di riflessione sull'indefettibilità del principio di democrazia partecipativa nella definizione delle circoscrizioni territoriali provinciali

L'assetto recente delle circoscrizioni provinciali, così come l'intero sistema degli enti locali, mostra i segni di un lungo percorso “irrazionale” che, sebbene poco veda conservato dell'originaria accezione del termine che valeva a descrivere le provinciae quali territori assoggettati al dominio dell'impero romano, si dimostra, ugualmente, più connesso a situazioni che sono andate stratificandosi nel tempo che ad un organico dimensionamento, coerente con le profonde trasformazioni economiche e sociali che hanno interessato i luoghi su cui esse insistono, quando non, più semplicemente, ad esigenze del Governo centrale. Tanto che alcune istanze autonomistiche che hanno portato a identificazioni territoriali che residuano tutt'oggi devono la loro genesi addirittura ad epoca precedente al dibattito sulla suddivisione territoriale e amministrativa dello Stato post-unitario. Nella prima fase dello Stato unitario, le opposte teorie, quelle favorevoli alla valorizzazione delle autonomie territoriali (o addirittura federali), o quelle unitarie vedono prevalere queste ultime. Di conseguenza, è sin da questo momento che va rafforzandosi l'impostazione di stampo cavouriano, ostile al modello federale e fautrice di un'articolazione territoriale fondata sul mero decentramento amministrativo... (segue)



Execution time: 15 ms - Your address is 54.156.92.243