Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio Città Metropolitane N. 1 - 28/07/2014

 La Città metropolitana tra Regione e comuni interni: luci ed ombre, aporie ed opportunità

Pur ravvisando talune significative opportunità positive nella nuova figura istituzionale recata dalla Legge n.56 del 2014 – meglio nota col nome del suo propulsore politico l’on. Delrio – non mi lascerei travolgere dal (quasi) entusiasmo che traspare dallo scritto del collega Lucarelli sulla istituenda città metropolitana, apparso di recente su federalismi.it. Le mie cautele nascono a partire dall’impostazione un poco ridondante che emerge fin dal titolo del suo intervento, nel quale si allude ad un ripensamento della forma di Stato e del ruolo delle Regioni, riutilizzando – quasi settant’anni dopo – la nobile espressione della piramide rovesciata (e socialità progressiva) che, a quel tempo di “giganti” (del pensiero e dell’azione), si riferiva alla scelta fondamentale di porre a base dell’impostazione globale della Costituzione da scrivere la concezione della persona umana e della sua centralità, e quasi si vorrebbe dire: la sua sacralità, immersa in una condizione sia generale che specifica di libertà. Lasciamo dunque che l’elevata espressione di Aldo Moro evocante la piramide rovesciata continui a volteggiare tra i cieli e gli ambiti che le sono appropriati e concentriamoci qui, terra, sugli aspetti legislativi e  amministrativi che escono e risultano leggibili dalle disposizioni normative di recente adottate, senza caricarle di troppe aspettative... (segue)



Execution time: 15 ms - Your address is 54.198.2.110