Log in or Create account

NUMERO 16 - 06/08/2014

 Repetita non iuvant: la Corte costituzionale torna sulla giurisdizione esclusiva

Con la sentenza oggetto di commento, la Corte costituzionale ha dichiarato l'illegittimità costituzionale, per eccesso di delega, delle norme che attribuiscono alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, con cognizione estesa al merito, e alla competenza funzionale del Tribunale amministrativo regionale per il Lazio - sede di Roma - le controversie in materia di sanzioni irrogate dalla Banca d'Italia. La sentenza, emanata sulla scia del precedente sulla Consob (sentenza n. 162 del 2012), restituisce dunque al giudice ordinario la giurisdizione in materia di sanzioni amministrative e ripristina il quadro giuridico di circa quindici anni fa. Il tutto a ridosso di una significativa sentenza della Corte europea dei diritti dell'Uomo (sentenza del 4 marzo 2014 nel caso Grande Stevens e altri contro Repubblica italiana) che ha attribuito natura sostanzialmente penale alle sanzioni di cui si tratta...(segue)



Execution time: 40 ms - Your address is 54.167.253.186