Log in or Create account

NUMERO 17 - 17/09/2014

 La governance del Single Supervisory Mechanism e gli Stati membri non aderenti all'Euro

Uno degli aspetti più critici del modello di vigilanza bancaria europea introdotto dal Regolamento (UE) n. 1024/2013 riguarda l’ambito di applicazione, che non coincide con il perimetro del mercato interno dei servizi bancari. Infatti, il meccanismo di vigilanza unico (Single Supervisory Mechanism), che fa capo alla Banca centrale europea, include tutti gli Stati membri dell’area euro ed è aperto all’adesione volontaria anche di altri Stati membri non euro. La disciplina del mercato interno dei servizi finanziari introdotta nel 2010, che per gli enti creditizi fa capo all’Autorità bancaria europea, si riferisce invece a tutti Stati membri, senza alcuna eccezione. L’Autorità bancaria europea, in particolare, promuove l’uniformità a livello europeo delle norme secondarie attuative della disciplina comune europea (single rule book) e delle prassi di vigilanza (single hand book) in tutti gli Stati membri. Essa elabora orientamenti e raccomandazioni che le autorità nazionali preposte alla vigilanza bancaria devono seguire (art. 16). Il fine ultimo è quello di instaurare un vero mercato unico dei servizi bancari... (segue)



Execution time: 27 ms - Your address is 54.80.157.133