Log in or Create account

NUMERO 19 - 15/10/2014

 L’Europa dei giudici e dei diritti. Questioni di metodo dialogico

“Il riconoscimento e la protezione dei diritti dell’uomo stanno alla base delle costituzioni democratiche moderne”, così affermava il filosofo del diritto torinese in un celebre scritto, più di vent’anni fa. Eppure, mai come adesso, la tematica relativa alla salvaguardia dei diritti fondamentali, nella prospettiva del processo di federalizzazione europea, acquista nuovo smalto e pone in risalto gli sforzi interordinamentali di armonizzazione delle discipline poste a tutela delle prerogative dei singoli, lungi dall’interessare una specifica appartenenza sociale o categorizzazione degli stessi. Dalla lettera dell’art. 6 TUE, come modificato dal Trattato di Lisbona, e prima ancora, dall’evoluzione della giurisprudenza della Corte di giustizia sul punto, emerge con chiarezza come i diritti, nel riconoscimento dato loro nelle rispettive carte costituzionali, nonché nei cataloghi sovranazionali ed internazionali, assurgono a principi generali di diritto dell’Unione... (segue)



Execution time: 27 ms - Your address is 54.198.221.13