Log in or Create account

FOCUS - Riforma costituzionale N. 1 - 27/01/2016

 Una sola moltitudine. Il quesito referendario e il suo oggetto nella revisione in corso

La questione dell’idoneità del procedimento di revisione definito dall’art. 138 Cost. – e, in particolare, della eventuale fase referendaria – a consentire la modificazione ampia e profonda della Costituzione mantenendola entro i confini della compatibilità col principio democratico non è nuova. Essa si propose, in termini molto espliciti, quando si portò a compimento il tentativo di modificare a maggioranza ristretta l’intera Parte Seconda, mancando l’obiettivo per l’esito non positivo del referendum tenuto nel Giugno del 2006.  Ma era già ben presente nel dibattito politico e costituzionale all’epoca dei procedimenti «in deroga» all’art. 138 Cost., nel 1993 e nel 1997 (nella stagione delle «Commissioni bicamerali» e della semplificazione del procedimento parlamentare inteso alla revisione, semplificazione «compensata» attribuendo carattere necessario alla consultazione referendaria, e, in forza della legge costituzionale del 1997, con la previsione di un quorum per la validità)... (segue) 



NUMERO 4 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 16 ms - Your address is 54.225.57.89