Log in or Create account

FOCUS - Riforma costituzionale N. 1 - 27/01/2016

 La competenza legislativa sui profili ordinamentali generali degli enti di area vasta

E’ ormai finita la fase in cui ragionare della riforma costituzionale, approvata dalle Camere in prima lettura conforme, con un approccio de jure condendo e dunque volto a suggerire puntuali modifiche o generali ripensamenti. Va comunque preso atto che, anche grazie allo brainstorming dei costituzionalisti, il testo originariamente presentato dal Governo è stato, per diversi aspetti, modificato nel corso dell’esame parlamentare. Occorre accingersi ora, invece, a offrire un primo contributo all’interpretazione di un testo da ritenersi ormai consolidato e che, semmai, nelle ulteriori fasi del procedimento scandito dall’art. 138 Cost., potrebbe essere ancora bocciato ma non più certamente emendato.  E’ necessario, infatti, che le nuove disposizioni, anche quelle meno chiare o di più dubbia interpretazione, se definitivamente approvate e confermate, possano essere ricondotte a sistema tra loro e con quanto rimane del testo costituzionale ante-riforma. Appare utile fare ciò sin da subito, ancor prima della conclusione del procedimento di approvazione della legge costituzionale, anche per offrire a tutti i lettori di questa Rivista (così come auspicato dal suo Direttore) possibili spunti di riflessione in vista del già annunciato referendum costituzionale confermativo... (segue)



NUMERO 5 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 27 ms - Your address is 54.167.202.184