Log in or Create account

NUMERO 5 - 09/03/2016

 Consiglio di Stato, Parere n. 515/2016, sullo schema di decreto legislativo in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza (con nota di M.A.S.)

Con il parere sopra pubblicato la Sezione consultiva per gli atti normativi del Consiglio di Stato si esprime sullo schema di decreto legislativo in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza (su cui v. Diana-Urania Galetta, Accesso civico e trasparenza della Pubblica Amministrazione alla luce delle (previste) modifiche delle disposizioni del Decreto Legislativo n.33/2013, in questa Rivista, 2 marzo): il primo della serie dei decreti di attuazione della legge n. 124 del 2015, di riforma della pubblica amministrazione (meglio nota come legge Madia, sulla quale questa Rivista ha già pubblicato numerosi contributi: cfr. l'Editoriale di M.A. Sandulli sul n. 17/2015 e gli scritti ad esso correlati sui numeri successivi).

Seguendo uno schema già utilizzato in occasione di altri interventi legislativi organici (cfr. il noto parere Ad. Gen. n. 2 del 25 ottobre 2004, sulla cd. codificazione di settore di cui alla l. n. 229 del 2003), il Consiglio di Stato dedica peraltro un'ampia parte di questo primo parere (punti 1-3 del considerato) a considerazioni sistematiche di carattere generale, soffermandosi sulle questioni poste dalla riforma nel suo complesso, sulla delicatezza della fase relativa alla sua concreta attuazione, sul ruolo delle funzioni consultive e sul rapporto di necessaria integrazione e complementarietà con quelle giurisdizionali (su quest'ultimo tema si veda anche la Relazione di inaugurazione dell'anno giudiziario 2016, tenuta dal presidente del Consiglio di Stato il 16 febbraio 2016, leggibile sul sito istituzionale della giustizia amministrativa www.giustizia-amministrativa.it.

È pertanto opportuno segnalarlo, anche sotto tale profilo, all'attenzione dei lettori.

M.A.S.



NUMERO 5 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 17 ms - Your address is 54.224.187.45