Log in or Create account

FOCUS - Osservatorio Città Metropolitane N. 1 - 28/09/2016

 Report su Città metropolitana di Firenze. Pianificazione strategica

La Città metropolitana di Firenze è attualmente impegnata ad elaborare il suo primo Piano strategico metropolitano, la cui definitiva adozione è stata preventivata per gennaio 2017. Tale documento costituisce una delle principali novità introdotte dalla legge 7 aprile 2014, n. 56, quale «atto di indirizzo» di durata triennale e destinato a delineare la «vocazione» del nuovo ente metropolitano (art. 1, c. 44, lettere a, e). Lo Statuto della Città metropolitana di Firenze ha poi specificato le scarne previsioni contenute nella legge “Delrio” disciplinando i principali aspetti relativi a questo atto. Quanto al procedimento di adozione, l’art. 5, c. 2, dello Statuto fiorentino si limita a stabilire che «il Consiglio metropolitano adotta e aggiorna annualmente, sentita la Conferenza metropolitana, il piano strategico metropolitano triennale come atto di indirizzo per l’ente e per l’esercizio delle funzioni dei comuni e delle unioni di comuni compresi nell’area». La Città metropolitana di Firenze ha concretamente strutturato il procedimento di adozione del piano a partire da tali previsioni, attraverso la successiva predisposizione di strutture di supporto tecnico-scientifico dedicate ed il coinvolgimento delle forze socio-economiche presenti sul territorio. Nell’ottobre 2015 sono stati presentati al Consiglio metropolitano ed alla Conferenza metropolitana due atti fondamentali: il Protocollo di intesa finalizzato alla costituzione del Comitato Promotore del Piano strategico (Allegato 1) ed il Documento di indirizzo per l’avvio del processo di pianificazione strategica (Allegato 2). Nel dicembre 2015 è stato poi siglato il protocollo d'intesa tra Città metropolitana, Camera di Commercio, Ente Cassa di Risparmio di Firenze e Università degli Studi di Firenze, per rendere operativo tale Comitato Promotore. Di conseguenza, i soggetti che hanno preso parte al procedimento di adozione del Piano sono stati: il Sindaco metropolitano, che svolge un ruolo di promozione e presiede il Comitato Promotore; il Consigliere metropolitano con delega alla pianificazione strategica metropolitana, conferita con atto del Sindaco metropolitano del 20/01/2015, n. 7 (Allegato 3); l’Ufficio di Piano, quale struttura amministrativa creata ad hoc con il compito di curarne la realizzazione e l’aggiornamento successivo; il Comitato Promotore, al quale partecipano Università di Firenze, Camera di Commercio ed Ente Cassa di Risparmio di Firenze; il Comitato scientifico, coordinato dal Professor Andrea Simoncini, di cui fanno parte docenti dell’Università di Firenze, la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione, quale ente partecipato da Università e Città metropolitana, l’Istituto Regionale Programmazione Economica della Toscana, con il compito di supportare i lavori di redazione... (segue)



NUMERO 19 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 20 ms - Your address is 54.162.152.232