Log in or Create account

FOCUS - Comunicazioni, media e nuove tecnologie N. 2 - 21/11/2016

 La governance della BBC di oggi e di domani. Il modello Rai a confronto

Lo studio della governance dell’emittente pubblica italiana e della Corporation britannica appare oggi di particolare interesse. Infatti, al di là del consueto e sempreverde dibattito che tale argomento è in grado di suscitare, l’attenzione ad esso rivolta nella presente indagine è motivata dal fatto che quello attuale è un momento storico in cui sia la Rai che la BBC, e soprattutto i loro organi di vertice, sono al centro di rilevanti cambiamenti. Per quanto riguarda la Rai, è recentemente intervenuta una riforma che ha spostato gli equilibri tra i soggetti deputati al governo della concessionaria. Relativamente alla BBC, invece, la riforma è in procinto di avvenire in occasione del rinnovo della Royal Charter. Allo stadio attuale, il Governo britannico ha da poco pubblicato un White Paper contenente una proposta piuttosto radicale di come rinnovare la governance della principale emittente radiotelevisiva di servizio pubblico. All’interno del tema della governance, i profili di spiccata rilevanza sono soprattutto due. Innanzitutto, la distribuzione dei poteri e delle funzioni tra i diversi organi al vertice delle due concessionarie. Poi, ed è questo il vero nodo, da sempre il più problematico, il meccanismo delle nomine di detti organi e la sua incidenza sull’indipendenza delle emittenti. Infine, la scelta di prendere in esame proprio la BBC per un raffronto con la Rai è dovuta all’opinione diffusa secondo cui la prima rappresenterebbe il miglior modello di emittente pubblica radiotelevisiva, la best practice da cui prendere esempio e possibilmente da imitare. In tal senso, lo scopo del presente studio sarà quello di comprendere sotto quali aspetti l’assetto della governance della Corporation britannica, quello attuale e quello probabilmente futuro, sia per così dire “migliore” rispetto a quello italiano e, una volta individuati detti aspetti, individuare i vantaggi che quest’ultimo ne trarrebbe se li applicasse a sé... (segue) 



Execution time: 17 ms - Your address is 54.162.152.232