Log in or Create account

FOCUS - Comunicazioni, media e nuove tecnologie N. 2 - 21/11/2016

 La declinazione della net-neutrality nel Regolamento europeo 2015/2120. Un primo passo per garantire un'Internet aperta?

Vi sono parole o espressioni che assurgono, in modo più o meno improvviso, all’onore delle cronache. Esse trasmigrano da un ordinamento giuridico all’altro, da un contesto essenzialmente regolamentare al dibattito politico diventandone parole chiave. Talvolta, esse suscitano per la loro capacità evocativa imprevedibili passioni nell’opinione pubblica. Questa migrazione dà spesso al termine una nuova profondità. La nozione originaria acquisisce nuovi profili o addirittura muta in profondità, trascolorando in una nozione nuova. Questo è esattamente ciò che avvenuto con la neutralità della rete. Da espressione legata essenzialmente al contesto americano e a due precise opzioni regolamentari riguardanti il settore delle telecomunicazioni, la neutralità della rete è divenuta con lo sviluppo di Internet una nozione polisensa, utilizzata in tutto il mondo. Essa è entrata anche a far parte del lessico del diritto costituzionale ed è stata intesa, insieme alla nozione correlata, ancorché più ampia, di open internet, come presupposto e presidio dell’agire libero dei cittadini in rete. Questo lavoro ha come principale oggetto il Regolamento EU n. 2015/2120 con cui, per la prima volta, l’Unione europea è intervenuta normativamente in materia di neutralità della rete. Per contestualizzare l’intervento regolamentare europeo, i primi paragrafi di questo scritto saranno, però, dedicati all’analisi della nozione di net-neutrality ed alla sua evoluzione nel contesto giuridico americano. Nei paragrafi centrali l’attenzione sarà rivolta all’ingresso della nozione nel contesto europeo e specificamente al contenuto del Regolamento 2015/2120. Nell’analisi delle norme particolare risalto sarà dato agli effetti che esse producono sui fornitori di servizi di accesso alla rete, sui cittadini/utenti e sulle Autorità nazionali di regolazione (così dette ANR) cui è largamente demandata l’attuazione. Infine, le conclusioni saranno dedicate all’emersione di nuove questioni che sorgono dai rapporti tra soggetti operanti nell’ecosistema di Internet e che sono in grado di incidere già oggi, e sempre più in futuro, sul grado di apertura della rete Internet... (segue) 



Execution time: 17 ms - Your address is 54.146.5.196