Log in or Create account

NUMERO 10 - 17/05/2017

 Carattere privatistico e transnazionale dell'ordinamento sportivo

Mentre va radicandosi e diffondendosi in ambito nazionale ed europeo la consapevolezza della notevole e crescente rilevanza socio-economica dello sport, la definizione e la natura del diritto dello sport è ancora oggetto di riflessione nel pensiero giuridico italiano e straniero. Superato l’orientamento che per decenni ha negato la stessa esistenza di un diritto dello sport per poi ritenere ravvisabile solo un disparato gruppo di norme giuridiche sufficiente alla configurabilità, tutt’al più, di un particolare ramo del diritto statale, giunti a riconoscere la specificità dello sport e l’esistenza di un ordinamento giuridico originario e autonomo rispetto a quello statale, si rende necessaria una riflessione giuridica che consenta di individuare una prospettiva di analisi dell’ordinamento giuridico sportivo valida e utile ai fini di una sua corretta ricostruzione teorico e sistematica, non senza rilevanti conseguenze sul piano applicativo. L’indagine persegue l’obiettivo di offrire elementi e argomenti che possano favorire una più chiara e diffusa consapevolezza della necessità di adottare una prospettiva di analisi di tipo privatistico e transnazionale al fine di cogliere l’essenza del diritto dello sport e di individuarne correttamente natura, portata ed effetti. Nel perseguire tale obiettivo ed evidenziata l’infondatezza, oggi ancor più che in passato, di una prospettiva di osservazione ancorata alla dimensione statale ed internazionale del diritto, l’indagine volge lo sguardo oltre i confini nazionali e giunge ad accertare la connotazione sempre più nettamente privatistica e transnazionale dell’ordinamento giuridico sportivo... (segue)



Execution time: 40 ms - Your address is 23.20.129.162