Log in or Create account

NUMERO 24 - 20/12/2017

 Il sistema normativo in materia di responsabilità disciplinare dei magistrati

Il presente lavoro intende proporre alcune riflessioni in merito al complesso sistema normativo in materia di responsabilità disciplinare dei magistrati a poco più di dieci anni dall’entrata in vigore del d.leg. 109/2006 (e delle sue successive modificazioni), avente a oggetto, la generale riforma della disciplina degli illeciti dei magistrati, delle relative sanzioni e della procedura per la loro applicabilità. L’analisi in questione richiede, in via preliminare, di specificare che la stessa sarà affrontata secondo una prospettiva calibrata quasi esclusivamente sull’analisi del dato normativo, al fine di comprendere, in sintesi, le principali novità applicative e, soprattutto, le criticità che in questi anni si sono manifestate e, ad oggi, non risultano risolte, con specifico rinvio anche alle ipotesi di riforma in discussione, l’ultima delle quali coincide con la proposta di introduzione per i magistrati, destinatari di una condanna disciplinare, dell’istituto della riabilitazione. Pur nella consapevolezza che la completa percezione dell’impatto del nuovo sistema normativo comporti un parallelo esame dell’andamento giurisprudenziale espresso dalle decisioni della Sezione disciplinare del Csm (tra l’altro ora, finalmente, disponibili all’interno del sito istituzionale del Consiglio) e, soprattutto, delle sentenze emesse dalle sezioni unite civili della Corte di cassazione, il presente contributo mira a fornire alcune valutazioni sull’effettiva tenuta del d.leg. 109/2006, con particolare riguardo alla sua organizzazione generale, alle sue perduranti problematiche e alle sue ipotizzabili, e in alcuni casi auspicabili, modifiche... (segue)



Execution time: 69 ms - Your address is 54.234.65.78