Log in or Create account

NUMERO 3 - 31/01/2018

 L'obbligo di motivazione degli atti delle istituzioni dell'Unione europea

Per le istituzioni dell’Unione europea, motivare un atto non significa soltanto munirlo di un’imprescindibile forma sostanziale ma implica, da un lato, l’assolvimento dell’obbligo di buona amministrazione, oggi giuridicamente codificato all’art. 41 della Carta dei diritti fondamentali e, dall’altro, la creazione dei presupposti per un eventuale e successivo controllo esterno di legalità. Sulla scorta di tali premesse, nel presente contributo, attraverso l’analisi delle fonti del diritto dell’Unione europea e soprattutto della giurisprudenza della Corte di giustizia, si cercherà di operare una ricostruzione della portata dell’obbligo di motivazione che grava sulle istituzioni UE, anche alla luce delle possibili ricadute che su di esso potrebbe avere la codificazione del diritto amministrativo europeo invocata da una parte della dottrina e sollecitata dal Parlamento europeo... (segue) 



Execution time: 56 ms - Your address is 54.198.126.110