Log in or Create account

FOCUS - Il federalismo in tempi di transizione N. 2 - 22/06/2018

 Federalismo e Regionalismo in tempi di transizione

Le elaborazioni in tema di federalismo – iniziate nell’800 dalla dottrina inglese – e di regionalismo – sviluppatesi a partire dagli anni ’50 del secolo scorso – avevano individuato alcuni criteri per l’interpretazione  di quei fenomeni istituzionali che sembravano svilupparsi lungo delle rette parallele. Il primo ( e forse più rilevante)  era rappresentato dal processo istituzionale di formazione dello Stato (il c.d federalizing process) in relazione al quale la differenza tra federalismo e regionalismo appariva netta, sia dal punto di vista finalistico che sotto quello diacronico e geografico. Non sembra, a nostro avviso, azzardato ritenere che il federalismo e il regionalismo esprimevano due dinamiche differenti di formazione dello Stato unitario contemporaneo: nel senso che alla vocazione unitaria che ha contraddistinto le principali esperienze federali si contrappone un’aspirazione all'autonomia di parti del territorio nazionale che si regionalizzano. In quest'ultimo caso prevale, quindi, una volontà di differenziazione. Anche se le finalità perseguite dai fautori della forma di Stato federale appaiono molteplici – ad esempio, in alcune aree geografiche fu determinante l’esigenza di conservare, alla fine di un’esperienza coloniale, l’integrità del paese, mentre in altre furono prevalenti ragioni di natura economica e la volontà di creare un mercato unitario, senza barriere - è indubbio che storicamente la forma di Stato federale apparve l’assetto istituzionale più idoneo ad assicurare l’unificazione di vasti territori, pur garantendo a ciascuno di essi ampi margini di autonomia.La propensione unitaria che animava le prime esperienze di federalismo era tanto evidente che autorevoli autori qualificarono il federalismo come un “passaggio verso l’unità di governo” (J.BRYCE, 1888). Non a caso le precondizioni per la creazione di una Federazione furono individuate, da un lato, nella presenza di una pluralità di territori collegati dalla storia o da una comune identità nazionale e, dall'altro lato, nella volontà degli abitanti di quei territori di conseguire l'unione, ma non l’uniformità… (segue)



Execution time: 29 ms - Your address is 54.156.51.193