Log in or Create account

FOCUS - Comunicazioni, media e nuove tecnologie N. 1 - 04/03/2016

 Corte di Cassazione, Sentenza n. 1836/2016, in tema di violazione dei limiti esterni alla giurisdizione in materia LCN (con nota di M.C.V.)

Con sentenza n. 1836, pubblicata in data 1° febbraio 2016, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno accolto il ricorso proposto dall’AGCOM e dal MISE avverso la sentenza del Consiglio di Stato n. 6021/13. Tale ultima decisione recava la declaratoria di nullità della delibera AGCOM 237/13/CONS - ossia del nuovo regolamento del sistema di numerazione automatica dei canali digitali terrestri (cd. “Nuovo Piano LCN”), adottato in sostituzione della precedente delibera 366/10/CONS al fine di eseguire la sentenza del medesimo Consiglio di Stato n. 4660/12 – nella parte relativa all'assegnazione delle posizioni 8 e 9 alle emittenti generaliste ex analogiche, nonché la contestuale nomina di un Commissario ad acta.

A sostegno del decisum le Sezioni Unite hanno rilevato che il Supremo Consesso amministrativo, nell’ordinare all’AGCOM di eseguire la sentenza 4660/12 mediante un’indagine “ora per allora” tesa ad accertare le abitudini e le preferenze degli utenti con riferimento al 2010, ha travalicato i cd. “limiti esterni” posti all’esercizio della propria giurisdizione. Ciò in ragione della non replicabilità della situazione di fatto oggetto di accertamento, stante il radicale mutamento del contesto tecnico e di mercato, venutosi a creare per effetto del passaggio del sistema televisivo dall’analogico al digitale.

In base alla suddetta motivazione, le Sezioni Unite hanno cassato senza rinvio la decisione impugnata, facendo così salva l’applicabilità della delibera 237/13/CONS.

Nota di MCV



NUMERO 5 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 16 ms - Your address is 54.162.111.247