Log in or Create account

FOCUS - Comunicazioni, media e nuove tecnologie N. 1 - 04/03/2016

 Corte di Giustizia, Sentenza n. 397/2016, in materia di obblighi tariffari a operatori non aventi significativo potere di mercato (con nota di V.M.)

La Corte di Giustizia, pochi mesi dopo la sentenza C-85/14 - KPN, è tornata a pronunciarsi in un giudizio in via pregiudiziale sulla questione dell’applicazione di obblighi tariffari a operatori non identificati come imprese aventi significativo potere di mercato, con particolare riferimento alla determinazione della tariffa di raccolta del traffico vocale verso numerazioni non geografiche.

 

Analogamente alla sentenza KPN, la Corte ha confermato che un’autorità nazionale di regolamentazione, in attuazione del potere di garantire un accesso e un’interconnessione adeguati nonché l’interoperabilità dei servizi, può legittimamente adottare, anche in una controversia tra operatori, una decisione che imponga a un operatore misure destinate a garantire l’accesso ai servizi che utilizzano numeri non geografici forniti sulla rete di un altro operatore. Tali misure possono essere imposte ad un operatore per il solo fatto che esso controlla l’accesso degli utenti finali a una risorsa di numerazione (ad esempio, le numerazioni non geografiche), senza quindi necessità di svolgere un’analisi di mercato oppure di identificare tale operatore come avente significativa posizione di mercato. In questo contesto, la Corte ha precisato che misure di questo tipo possono includere anche la determinazione della tariffa di raccolta delle chiamate verso numerazioni non geografiche, qualora ciò sia considerata una misura necessaria e proporzionata al fine di garantire che gli utenti finali possano avere accesso ai servizi che utilizzano numeri non geografici.

 

Con nota di V.M.



NUMERO 10 - ALTRI ARTICOLI

Execution time: 14 ms - Your address is 54.156.92.46